Marco zarpellon

È perduto solo il tempo che non diventa esperienza

Conoscere la disabilità

l

Ricette

Sicuramente non esistono “ricette” da seguire, ma solo dei validi consigli da tenere presente che ci possono aiutare, ma non guidare perché il percorso che facciamo quando andiamo verso l’altro, deve essere il più possibile spontaneo e adeguato alla nostra personalità.

Soffermarsi a conoscerlo

Per entrare realmente in relazione con l’altro è necessario soffermarsi a conoscerlo, decentrarsi dal nostro punto di vista e mettersi nei “panni” dell’altra persona in modo empatico senza atteggiamenti di superiorità ma ponendosi allo stesso livello ed essendo il più possibile genuini e spontanei.

Convivere con una disabilità

Sicuramente nel corso degli anni sono cambiate tante cose riguardo alla disabilità, c’è maggiore attenzione rispetto al passato, si utilizzano in modo più adeguato maggiori risorse e sono tante di più le persone che si pongono con una mirata sensibilità nei confronti di chi si trova a convivere con una disabilità; però penso che ancora tanto deve essere fatto per migliorare e migliorarsi

Inserimento

Per fortuna sia grazie alla diffusione di una cultura dal punto di vista globale più attenta alla disabilità, si è lentamente iniziato a parlare di inserimento all’interno del tessuto sociale. Il disabile inizia ad essere visto come individuo che deve avere un posto nella società, anche se questo acquisisce un peso molto relativo. Infatti il concetto di inserimento è ancora strettamente collegato a una visione medica e assistenziale. Il ruolo del disabile non è finalizzato a dare impulso e sviluppo alle sue diverse capacità, ma a cercare di migliorare gli aspetti stessi da un punto di vista curativo.

Inclusione

l passo definitivo che è sinonimo di una società matura come per fortuna è quella del nuovo secolo, è quello in cui la civiltà ha compreso come ogni soggetto ha delle prospettive che possono essere un arricchimento per se stessa, e l’individuo disabile non è un singolo ma grazie alla società può andare avanti in questo mondo grazie anche a una vera e propria inclusione all’interno del tessuto sociale

Vincere delle sfide

L’integrazione implica quindi l’accettazione che i soggetti disabili siano dei cittadini a tutti gli effetti, che abbiano delle caratteristiche speciali e in quanto tali una società non si prospetta come esterna alle loro necessità, ma contribuisce a vincere le sfide che possono portare a cambiare il mondo del disabile.

La disabilità come risorsa

In una società che include un soggetto disabile, la disabilità non è quindi un peso, ma una vera e propria risorsa, mezzo che permette di poter migliorare le condizioni non solo del disabile ma di tutti coloro che fanno parte di una comunità. Il mondo intorno a noi sta cambiando, vivendo una nuova coscienza in cui le sfide verso un’integrazione completa possono essere vinte non più dall’individuo visto da solo, ma come parte integrante e fondamentale della società.

Diversità come ricchezza

Quando si parla di diversità e di uguaglianza, l’assunto da cui partire è lo stesso: la Dichiarazione dei Diritti dell’Uomo e del Cittadino, per cui gli uomini sono tutti uguali, cioè hanno tutti gli stessi diritti. Il diritto alla vita, alla salute, al rispetto, alla libertà di realizzarsi secondo i loro desideri, di esprimere le loro opinioni, di scegliere la loro religione: tutti sono diritti imprescindibili non soggetti a differenze

La disabilità è negli occhi di chi guarda, può diventare una risorsa o una opportunità

Non ho mai saputo prendere a calci un pallone penso, sia la cosa più nella che potesse succedere, altrimenti non saprei nemmeno se sarei in grado di raccontare tutto questo con la naturalezza di oggi

Sport e disabilità

binomio possibile!

Lo sport ha il potere di cambiare il mondo. Ha il potere di ispirare. Esso ha il potere di unire le persone in un modo che poche altre cose fanno. Parla ai giovani in una lingua che comprendono. Lo sport può portare speranza dove una volta c’era solo disperazione. È più potente di ogni governo nel rompere barriere razziali. Lo sport ride in faccia ad ogni tipo di discriminazione

 

Strade difficili spesso portano a destinazioni meravigliose

Quando inizi ad avere fiducia nel processo della vita, capisci che tutto ciò che è successo fino ad oggi, sia che ti abbia fatto provare gioia sia che ti abbia fatto provare sofferenza, è avvenuto per prepararti ad un qualcosa di più grande.
Nella tua vita, così come nella tua carriera professionale, troverai tante persone che ti deluderanno… la maggior parte di loro si spacceranno per amici, altri per grandi professionisti.
In entrambi i casi, impara a non farti abbagliare dalle parole ma osserva i fatti concreti, tenendo a mente che tutti, nessuno escluso, arrivano nella nostra vita per insegnarci qualcosa e per imparare da noi.
Fortunatamente, dopo aver imparato la lezione (per chi la sa cogliere) c’è sempre una ricompensa.